venerdì 25 giugno 2021
 
 
Domanda n. 1
La giurisdizione sulle controversie in materia di servizi pubblici è attribuita:
1)
al giudice amministrativo;
2)
al giudice ordinario;
3)
al giudice onorario;
4)
a tutti e tre.

Domanda n. 2
Nel processo sul risarcimento, il giudice amministrativo può:
1)
stabilire i criteri per la quantificazione del danno, rimettendone ad un accordo delle parti la determinazione concreta;
2)
invertire l'onere della prova del danno subito;
3)
quantificare il danno secondo equità.

Domanda n. 3
L’articolo 25 della legge n. 241/1990, come modificata ed integrata, stabilisce che qualora la Commissione per l’accesso ritenga illegittimo il diniego o il differimento, lo comunica all’autorità disponente e che in tal caso, se questa non emana il provvedimento confermativo motivato nel termine previsto dalla stessa norma, l’accesso è consentito. Nell’ipotesi però in cui l’amministrazione non confermi il proprio diniego e non rilasci i documenti sui quali la Commissione si sia pronunciata, la suddetta legge:
1)
prevede strumenti specifici di tipo penalistico.
2)
prescrive l’obbligo di denuncia da parte della Commissione per l’accesso alla Procura della Repubblica per omissione di atti di ufficio.
3)
non prevede strumenti specifici.

Domanda n. 4
L'articolazione dell'attività amministrativa in procedimenti ha solamente due scopi: serve a dare ordine all'attività amministrativa e serve a mettere a confronto gli interessi coinvolti e a definirne il peso rispettivo.
1)
È vero?
2)
È falso?

Domanda n. 5
Stabilisce l’art. 26 della legge n. 241/1990, come modificata e integrata, che fermo restando quanto previsto per le pubblicazioni nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana dalla legge 11 dicembre 1984, n. 839, e dalle relative norme di attuazione, sono pubblicati, secondo le modalità previste dai singoli ordinamenti, le direttive, i programmi, le istruzioni, le circolari…
1)
E ogni atto che dispone in generale sulla organizzazione, sulle funzioni, sugli obiettivi, sui procedimenti di una pubblica amministrazione, con esclusione di quelli concernenti lo svolgimento dei pubblici concorsi.
2)
E ogni atto che dispone in generale sulla organizzazione, sulle funzioni, sugli obiettivi, sui procedimenti di una pubblica amministrazione, con esclusione di quelli concernenti il personale.
3)
E ogni atto che dispone in generale sulla organizzazione, sulle funzioni, sugli obiettivi, sui procedimenti di una pubblica amministrazione ovvero nel quale si determina l’interpretazione di norme giuridiche o si dettano disposizioni per l’applicazione di esse.

Domanda n. 6
Nelle materie appartenenti alla legislazione concorrente, le regioni esercitano la potestà legislativa:
1)
nell'ambito dei principi fondamentali espressamente determinati dalla legge statale o, in difetto, quali desumibili dalle leggi statali vigenti ovvero oggetto di appositi decreti legislativi di carattere ricognitivo;
2)
esclusivamente nell'ambito dei principi fondamentali espressamente determinati dalla legge statale;
3)
in attuazione delle leggi statali vigenti.

Domanda n. 7
I requisiti di esistenza del provvedimento sono definiti:
1)
dalla Costituzione;
2)
dalla legge n. 241/1990;
3)
da norme speciali, relative a singoli tipi, e da regole giurisprudenziali.

Domanda n. 8
Sono atti preparatori:
1)
Le istanze
2)
I pareri
3)
Le richieste

Domanda n. 9
Qual è l’organo di autogoverno dei magistrati delle Commissioni tributarie?
1)
Tale organo non esiste.
2)
Il Consiglio di Presidenza della Giustizia Tributaria.
3)
Il Consiglio Superiore della Magistratura.

Domanda n. 10
Di solito, le autorità indipendenti dispongono di poteri:
1)
di controllo;
2)
di regolazione;
3)
di sanzione;
4)
di tutti e tre i tipi.


User Area

 
Logout

STRUMENTI UTILI


Ti piace questo sito? Votalo in "Sullarete.it"