domenica 24 giugno 2018
 
 
Domanda n. 1
La legge n. 241/1990, come modificata ed integrata, dispone l’annullabilità del provvedimento amministrativo in alcuni casi. Quale tra la seguenti fattispecie non determina annullabilità del provvedimento?
1)
Eccesso di potere.
2)
Irregolarità.
3)
Violazione di legge.

Domanda n. 2
Il conferimento di incarichi a dipendenti di altre amministrazioni, senza l’autorizzazione delle stesse, è un provvedimento:
1)
irregolare;
2)
nullo;
3)
annullabile.

Domanda n. 3
Salvo alcune modeste eccezioni, esiste una notevole omogeneità tra le discipline legislative del procedimento previste nei diversi Paesi europei.
1)
È vero?
2)
È falso?

Domanda n. 4
Quando è stato istituito, in Italia, il Ministero per l'ambiente?
1)
nel 1977;
2)
nel 1986;
3)
nel 1992;
4)
nessuna delle tre.

Domanda n. 5
Non esiste nell'ordinamento italiano l'obbligo di copertura delle spese.
1)
È vero?
2)
È falso?

Domanda n. 6
Se il controllo preventivo di legittimità della Corte dei conti non si conclude entro sessanta giorni, l'atto diviene esecutivo.
1)
È vero?
2)
È falso?

Domanda n. 7
Le procedure alle quali ogni operatore economico può chiedere di partecipare ed in cui possono presentare un’offerta soltanto gli operatori economici invitati dalle stazioni appaltanti sono denominate:
1)
Procedure aperte
2)
Procedure negoziate
3)
Procedure ristrette

Domanda n. 8
Sino a quando il dirigente di ciascuna unità organizzativa non provveda ad assegnare a sé o ad altro dipendente addetto all'unità la responsabilità dell'istruttoria e di ogni altro adempimento inerente il singolo procedimento nonché, eventualmente, dell'adozione del provvedimento finale, la legge n. 241/1990, come modificata e integrata, prevede che:
1)
è considerato responsabile del singolo procedimento il funzionario preposto alla unità organizzativa determinata.
2)
non può in nessun caso essere considerato responsabile del singolo procedimento il funzionario preposto all'unità organizzativa.
3)
non possono decorrere i termini per la conclusione del procedimento

Domanda n. 9
Nel caso di ricorso innanzi al difensore civico o alla Commissione per l’accesso, questi organi si pronunciano, secondo il disposto di cui all’art. 25 della legge n. 241/1990 e successive modifiche ed integrazioni:
1)
entro venti giorni.
2)
entro trenta giorni.
3)
entro sessanta giorni.

Domanda n. 10
Il dirigente di ciascuna unità organizzativa, ai sensi della legge n. 241/1990, come modificata ed integrata, assegna la responsabilità del procedimento:
1)
solo a se stesso.
2)
a sé o ad altro dipendente addetto all’unità organizzativa.
3)
solo ad altro dipendente di qualifica dirigenziale.


User Area

 
Logout

STRUMENTI UTILI


Ti piace questo sito? Votalo in "Sullarete.it"