mercoledì 19 dicembre 2018
 
 
Domanda n. 1
Secondo il codice civile, i rapporti giuridici che hanno per oggetto la cosa principale comprendono anche le pertinenze?
1)
No, mai.
2)
Sì, purché ciò sia espressamente previsto.
3)
Sì, se non é diversamente disposto.
4)
Sì, purché ad esse venga attribuita un'autonoma valutazione economica.
5)
Sì, purché la cosa principale appartenga al demanio pubblico.

Domanda n. 2
L'istanza per la dichiarazione di morte presunta, ove rigettata, può essere riproposta:
1)
Se siano emersi fatti nuovi.
2)
Se siano decorsi almeno cinque anni.
3)
Se siano decorsi almeno due anni.
4)
Se, medio tempore, sia stata dichiarata preventivamente l'assenza.
5)
Se siano decorsi almeno tre anni.

Domanda n. 3
Il proprietario può fare sul suolo qualsiasi escavazione od opera:
1)
Purché non rechi danno al vicino, ma solo a scopi agricoli, estrattivi, edilizi, escluse le ricerche archeologiche
2)
Solo a scopi agricoli, archeologici, estrattivi, edilizi, purché, in tale ultimo caso, non rechi danno al vicino
3)
Senza alcuna limitazione, e a qualsiasi profondità
4)
Solo a scopi estrattivi
5)
Purché non rechi danno al vicino, e con i limiti stabiliti dalle leggi sulle miniere, cave e torbiere, sulle antichità e belle arti, sulle acque, sulle opere idrauliche e da altre leggi speciali

Domanda n. 4
Ai sensi del codice civile, se non è stato espressamente consentito nell'atto di costituzione di fondo patrimoniale, è possibile dare in pegno beni dello stesso se vi sono figli minori?
1)
Sì, ma solo con il consenso di entrambi i coniugi e con l'autorizzazione concessa dal giudice tutelare
2)
No, mai
3)
Sì, ma solo con il consenso di entrambi i coniugi e con l'autorizzazione concessa dal Tribunale, con provvedimento emesso in camera di consiglio, nei soli casi di necessità od utilità evidente
4)
Sì, con il solo consenso di entrambi i coniugi
5)
Si, anche per volontà di uno solo dei coniugi, ma con l'autorizzazione del giudice tutelare

Domanda n. 5
E' ammessa la ripetizione di quanto è stato spontaneamente prestato in esecuzione di doveri morali o sociali?
1)
Sì, sempre
2)
Sì, salvo che la prestazione sia stata eseguita da un incapace
3)
No, mai
4)
Sì, salvo che la prestazione sia stata ricevuta in mala fede
5)
No, salvo che la prestazione sia stata eseguita da un incapace

Domanda n. 6
In tema di fatti illeciti, il risarcimento è dovuto per i danni che il danneggiato avrebbe potuto evitare usando l'ordinaria diligenza?
1)
No
2)
3)
No, a meno che l'autore del fatto illecito non abbia agito con dolo
4)
No, a meno che l'autore del fatto illecito non abbia agito con colpa grave
5)
No, a meno che l'autore del fatto illecito non abbia agito con colpa lieve

Domanda n. 7
Ai sensi dell'art. 404 del codice civile, l'amministratore di sostegno:
1)
E' un soggetto, nominato dal giudice tutelare, chiamato ad assistere il minore emancipato quando questo si trova in conflitto di interessi con il curatore
2)
E' un soggetto, nominato dal giudice tutelare, chiamato ad assistere l'inabilitato quando questo si trova in conflitto di interessi con il curatore
3)
E' un soggetto, nominato dal giudice tutelare, chiamato ad assistere la persona che, per effetto di una infermità ovvero di una menomazione fisica o psichica, si trova nella impossibilità, anche parziale o temporanea, di provvedere ai propri interessi
4)
E' un soggetto, nominato dal giudice tutelare, chiamato ad assistere l'interdetto quando questo si trova in conflitto di interessi con il tutore
5)
E' un soggetto, nominato dal giudice tutelare, chiamato ad assistere il minore quando i genitori esercenti la potestà hanno male amministrato il suo patrimonio

Domanda n. 8
Qualora sorga controversia tra i proprietari a cui un'acqua non pubblica può essere utile, fermo restando quanto disposto dalle leggi sulle acque e sulle opere idrauliche:
1)
L'autorità giudiziaria deve contemperare le esigenze della produzione industriale con le ragioni della proprietà, senza tener conto della priorità dell'uso da parte di uno dei contendenti
2)
L'autorità giudiziaria deve contemperare le esigenze della produzione agricola con le ragioni della proprietà, senza tener conto della priorità dell'uso da parte di uno dei contendenti
3)
L'autorità giudiziaria deve contemperare le esigenze della produzione industriale e agricola con le ragioni della proprietà, tenendo conto della priorità dell'uso da parte di uno dei contendenti
4)
Il Sindaco deve contemperare le esigenze della produzione industriale e agricola con le ragioni della proprietà, tenendo conto della priorità dell'uso da parte di uno dei contendenti
5)
L'autorità giudiziaria deve valutare l'interesse dei singoli proprietari nei loro rapporti e rispetto ai vantaggi che possono derivare all'agricoltura o all'industria dall'uso a cui l'acqua è destinata o si vuol destinare, assegnando eventualmente un'indennità ai proprietari che sopportino diminuzione del proprio diritto

Domanda n. 9
Fatte salve le disposizioni delle leggi speciali, a chi spetta il tesoro che venga scoperto, per solo effetto del caso, da una persona diversa dal proprietario del fondo in cui esso è nascosto?
1)
Al proprietario del fondo per intero
2)
Al proprietario del fondo per metà ed al ritrovatore del tesoro per l'altra metà
3)
Al ritrovatore del tesoro per intero
4)
Al proprietario del fondo per un terzo ed al ritrovatore del tesoro per gli altri due terzi
5)
Allo Stato

Domanda n. 10
Quando il creditore, ricevendo il pagamento da un terzo, lo surroga nei propri diritti, ai sensi del codice civile la surrogazione deve essere fatta:
1)
In modo espresso ed entro un anno dal pagamento.
2)
In qualunque modo, ma dopo il pagamento e finché il debitore non abbia manifestato la sua opposizione.
3)
In modo espresso e non prima che siano trascorsi almeno tre mesi dalla notifica al debitore del pagamento del terzo.
4)
In modo espresso e contemporaneamente al pagamento.
5)
In modo espresso ed entro sei mesi dal pagamento.


User Area

 
Logout

STRUMENTI UTILI


Ti piace questo sito? Votalo in "Sullarete.it"