domenica 24 giugno 2018
 
 
Domanda n. 1
Ai sensi del codice civile, ai fini dell'azione di rescissione della divisione ereditaria, per conoscere se vi è lesione, si procede alla stima dei beni secondo il loro stato e valore al tempo:
1)
Della domanda giudiziale di rescissione
2)
Dell'autorizzazione giudiziaria necessaria in via preventiva per proporre l'azione di rescissione stessa
3)
Dell'apertura della successione
4)
Dell'autorizzazione del Sindaco necessaria in via preventiva per proporre l'azione di rescissione stessa
5)
Della divisione

Domanda n. 2
Per le locazioni della cosa comune di durata superiore a nove anni è necessario il consenso:
1)
Della maggioranza dei partecipanti alla comunione calcolata secondo il valore delle quote.
2)
Della maggioranza dei partecipanti alla comunione che rappresenti almeno i due terzi del valore complessivo della cosa comune.
3)
Della maggioranza del numero dei partecipanti alla comunione.
4)
Di tutti i partecipanti alla comunione.
5)
Della maggioranza dei partecipanti alla comunione che rappresenti i quattro quinti del valore complessivo della cosa comune.

Domanda n. 3
Ai sensi del codice civile, gli atti di disposizione del proprio corpo sono vietati:
1)
Quando cagionino una diminuzione permanente dell'integrità fisica, o quando siano altrimenti contrari alla legge, all'ordine pubblico o al buon costume
2)
Esclusivamente quando cagionino una diminuzione permanente della integrità fisica
3)
Quando cagionino un danno anche lieve alla persona
4)
In ogni caso
5)
Esclusivamente quando sono contrari alla legge, all'ordine pubblico o al buon costume

Domanda n. 4
Ai sensi del codice civile, il testamento per atto di Notaio è nullo, tra l'altro:
1)
Se non è scritto interamente di pugno dal testatore
2)
Se non è comunicato, nei termini di legge, al registro generale dei testamenti
3)
Se non è vidimato su ciascun mezzo foglio dal testatore e dal Notaio
4)
Se manca la sottoscrizione del testatore che può sottoscrivere
5)
Se non è pubblicato nei termini di legge

Domanda n. 5
Quale tra i seguenti soggetti è escluso dalla successione come indegno?
1)
Chi ha colposamente ferito la persona della cui successione si tratta
2)
Chi è decaduto dalla potestà genitoriale nei confronti della persona della cui successione si tratta, a norma dell'articolo 330, e non è stato reintegrato nella potestà alla data di apertura della successione della medesima
3)
Chi ha colposamente ucciso il coniuge del figlio della persona della cui successione si tratta
4)
Chi ha colposamente ferito la persona della cui successione si tratta
5)
Chi ha denunziato la persona della cui successione si tratta per un reato punibile con la reclusione inferiore nel minimo a tre anni

Domanda n. 6
A chi spetta la facoltà di revoca dell'atto di fondazione?
1)
Al fondatore e, una volta avvenuto il riconoscimento, all'autorità governativa
2)
Al fondatore ed agli organi preposti alla fondazione
3)
Al fondatore ed ai suoi eredi
4)
Unicamente agli eredi del fondatore
5)
Al solo fondatore

Domanda n. 7
Ai sensi del codice civile, l'usufruttuario deve corrispondere al proprietario, durante l'usufrutto, l'interesse delle somme spese per le riparazioni straordinarie?
1)
No
2)
Solo se così è stato pattuito dalle parti
3)
Solo se lo stabilisce il Giudice
4)
5)
Solo nel caso in cui le riparazioni eccedono i ventimila euro

Domanda n. 8
Ai sensi del codice civile, se non è stato espressamente consentito nell'atto di costituzione di fondo patrimoniale, è possibile dare in pegno beni dello stesso se vi sono figli minori?
1)
Sì, ma solo con il consenso di entrambi i coniugi e con l'autorizzazione concessa dal giudice tutelare
2)
No, mai
3)
Sì, ma solo con il consenso di entrambi i coniugi e con l'autorizzazione concessa dal Tribunale, con provvedimento emesso in camera di consiglio, nei soli casi di necessità od utilità evidente
4)
Sì, con il solo consenso di entrambi i coniugi
5)
Si, anche per volontà di uno solo dei coniugi, ma con l'autorizzazione del giudice tutelare

Domanda n. 9
Ai sensi del codice civile, il proprietario esclusivo del lastrico solare di un edificio che elevi nuovi piani o nuove fabbriche:
1)
È tenuto a corrispondere agli altri condomini un'indennità pari al valore attuale dell'area da occuparsi con la nuova fabbrica, diviso per il numero dei condomini
2)
È tenuto a corrispondere agli altri condomini un'indennità pari al valore attuale dell'area da occuparsi con la nuova fabbrica, diviso per il numero dei piani o dei condomini, sulla base di quanto deliberato dall'assemblea
3)
È tenuto a corrispondere agli altri condomini un'indennità ari al valore attuale dell'area da occuparsi con la nuova fabbrica, diviso per il numero dei piani, senza considerare quello da edificare, ed aggiungendo l'importo della quota a lui spettante
4)
Non è tenuto a corrispondere agli altri condomini alcuna indennità
5)
È tenuto a corrispondere agli altri condomini un'indennità pari al valore attuale dell'area da occuparsi con la nuova fabbrica, diviso per il numero dei piani, ivi compreso quello da edificare, e detratto l'importo della quota a lui spettante

Domanda n. 10
Il codice civile attribuisce al terzo che ha costituito un pegno a garanzia di un debito altrui la facoltà di opporre in compensazione il debito che il creditore pignoratizio ha verso il debitore?
1)
No, in nessun caso.
2)
No, salvo che il debitore sia un incapace.
3)
Sì, ma solo se il credito garantito dal pegno non ecceda la somma di duecentocinquanta euro.
4)
Sì.
5)
Sì, ma solo se il credito garantito dal pegno ecceda la somma di duecento euro.


User Area

 
Logout

STRUMENTI UTILI


Ti piace questo sito? Votalo in "Sullarete.it"