martedì 23 aprile 2019
 
 
Domanda n. 1
Può il titolare di un diritto reale di uso su un immobile costituire su di esso un diritto di superficie?
1)
Sì, salvo risarcimento del danno così causato al proprietario.
2)
Sì, sempre.
3)
No, mai
4)
Sì, se il relativo atto costitutivo di superficie venga notificato al proprietario dell'immobile e questi non si opponga nei due mesi dalla notifica.
5)
Sì, se il relativo atto costitutivo di superficie venga iscritto nel registro delle imprese.

Domanda n. 2
In quale misura si deve corrispondere al possessore di buona fede l'indennità per i miglioramenti recati alla cosa?
1)
Nella misura della minor somma tra l'importo della spesa e l'aumento di valore.
2)
Nella misura dell'importo della spesa effettuata per i miglioramenti.
3)
Nella misura determinata equitativamente dal giudice.
4)
Nella misura dell'aumento di valore conseguito dalla cosa per effetto dei miglioramenti.
5)
Nella misura fissata dal giudice, sentito il pubblico ministero.

Domanda n. 3
In tema di fatti illeciti, perché si verifichi lo stato di necessità è, tra l'altro, necessario:
1)
Che il pericolo non sia stato volontariamente causato da chi ha compiuto il fatto dannoso, né che era altrimenti evitabile
2)
Che il pericolo sia stato volontariamente causato da chi ha compiuto il fatto dannoso, anche se era altrimenti evitabile
3)
Che il pericolo sia stato volontariamente causato da chi ha compiuto il fatto dannoso
4)
Che il pericolo sia stato involontariamente causato da chi ha compiuto il fatto dannoso, ma che era altrimenti evitabile
5)
Che il pericolo non sia stato volontariamente causato da chi ha subito il fatto dannoso, né che era altrimenti evitabile

Domanda n. 4
Può il titolare di un diritto reale di abitazione su un appartamento costituire sul sovrastante terrazzo annesso all'appartamento un diritto reale di superficie?
1)
Sì, salvo risarcimento del danno così causato al proprietario
2)
No, mai
3)
Sì, sempre
4)
Sì, se il relativo atto costitutivo di superficie venga notificato al proprietario dell'immobile e questi non si opponga nei due mesi dalla notifica
5)
Si, salvo indennizzo verso il proprietario

Domanda n. 5
Se ad un contratto è apposta una condizione illecita, cioè contraria a norme imperative, all’ordine pubblico o al buon costume:
1)
Il contratto è annullabile se la condizione è sospensiva, mentre è valido e definitivamente efficace se la condizione è risolutiva
2)
Il contratto è nullo se la condizione è sospensiva, mentre è valido ed efficace se la condizione è risolutiva
3)
Il contratto è nullo sia se la condizione è sospensiva sia se la condizione è risolutiva
4)
Il contratto è valido ed efficace se la condizione è sospensiva, mentre è nullo se la condizione è risolutiva
5)
Il contratto è valido ed efficace se la condizione è sospensiva, mentre è annullabile se la condizione è risolutiva

Domanda n. 6
In materia potestà dei genitori, l'art. 320 c.c. stabilisce che:
1)
Tutti gli atti di ordinaria amministrazione, compresi i contratti con i quali si concedono o si acquistano diritti personali di godimento, possono essere compiuti disgiuntamente da ciascun genitore
2)
Gli atti di straordinaria amministrazione, esclusi i contratti con i quali si concedono o si acquistano diritti personali di godimento, possono essere compiuti disgiuntamente da ciascun genitore
3)
Gli atti di ordinaria amministrazione, esclusi i contratti con i quali si concedono o si acquistano diritti personali di godimento, possono essere compiuti disgiuntamente da ciascun genitore
4)
Gli atti di ordinaria amministrazione, esclusi i contratti con i quali si concedono o si acquistano diritti personali di godimento, possono essere compiuti dai genitori solo con l'autorizzazione del giudice tutelare
5)
Gli atti di ordinaria amministrazione, esclusi i contratti con i quali si concedono o si acquistano diritti personali di godimento, possono essere compiuti dai genitori solo con l'autorizzazione del tribunale

Domanda n. 7
Gli atti unilaterali recettizi producono effetti:
1)
Decorsi due mesi dal compimento dell’atto
2)
Solo se il destinatario non si oppone
3)
Quando giungono a conoscenza della persona alla quale sono destinati
4)
Nel momento stesso in cui vengono compiuti
5)
Solo nel momento in cui il destinatario dichiara di aderirvi

Domanda n. 8
A norma del codice civile, sono frutti civili:
1)
Quelli che provengono direttamente dalla cosa, vi concorra o no l'opera dell'uomo
2)
Quelli che si ritraggono dalla cosa come corrispettivo del godimento che altri ne abbia
3)
Quelli che provengono direttamente dalla cosa, purché vi concorra l'opera dell'uomo
4)
Quelli che si ritraggono dalla cosa come corrispettivo del godimento che altri ne abbia, purché in ambito urbano
5)
Quelli che provengono direttamente dalla cosa, purché non vi concorra l'opera dell'uomo

Domanda n. 9
Ai sensi del Codice Civile la tutela dell'immagine è azionabile:
1)
Da chiunque possa subire un danno di natura morale dall'uso improprio dell'immagine
2)
Da chiunque possa subire un danno di natura economica dall'uso improprio dell'immagine
3)
Da chiunque vi abbia interesse
4)
Solo dalla persona della cui immagine si tratti
5)
Dalla persona interessata, dai genitori, dal coniuge e dai figli

Domanda n. 10
Quando la rappresentanza è conferita dall'interessato, per la validità del contratto concluso dal rappresentante, che non sia vietato al rappresentato:
1)
Basta che il rappresentante abbia la capacità di intendere e di volere, avuto riguardo alla natura e al contenuto del contratto, anche se non sia legalmente capace il rappresentato.
2)
Non è necessario che il rappresentante abbia la capacità di intendere e di volere.
3)
Basta che il rappresentato abbia la capacità di intendere e di volere.
4)
Basta che il rappresentante abbia la capacità di intendere e di volere, avuto riguardo alla natura e al contenuto del contratto, sempre che sia legalmente capace il rappresentato.
5)
Basta che il rappresentante abbia la capacità giuridica.


User Area

 
Logout

STRUMENTI UTILI


Ti piace questo sito? Votalo in "Sullarete.it"