lunedý 25 settembre 2017
 
 
Domanda n. 1
Ai sensi del codice civile, il diritto dell'enfiteuta:
1)
Si prescrive per effetto del non uso protratto per venti anni
2)
E' imprescrittibile
3)
Si prescrive per effetto del non uso protratto per dieci anni
4)
Si prescrive per effetto del non uso protratto per trenta anni
5)
Si prescrive per effetto del non uso protratto per quindici anni

Domanda n. 2
Tizio acquista da Caio un'universalitÓ di mobili pur essendo a conoscenza che essa non appartiene a Caio ma al di lui fratello Sempronio. Tizio ne compirÓ l'usucapione in proprio favore in virt¨ del possesso continuato:
1)
Per almeno dieci anni
2)
Per almeno venti anni
3)
Per almeno cinque anni
4)
Per almeno tre anni
5)
Per non oltre cinque anni

Domanda n. 3
Il patto di famiglia, previsto dall'art. 768bis del codice civile, Ŕ:
1)
Una forma speciale di testamento
2)
Il contratto con il quale i coniugi disciplinano preventivamente le conseguenze patrimoniali di una eventuale separazione personale
3)
Il contratto con cui il titolare di partecipazioni societarie trasferisce, in tutto o in parte, le proprie quote ad uno o pi¨ discendenti
4)
Il contratto con il quale i coniugi concordano l'indirizzo della vita familiare
5)
Il contratto con il quale i coniugi disciplinano preventivamente le conseguenze personali di un eventuale divorzio

Domanda n. 4
Quale tra i seguenti Ŕ un modo di acquisto della proprietÓ?
1)
L'immissione
2)
L'accessione
3)
La ricognizione
4)
L'enfiteusi ultraventennale
5)
L'iscrizione nel registro delle persone giuridiche

Domanda n. 5
Quando pi¨ cose appartenenti a diversi proprietari sono unite o mescolate in modo tale da formare un sol tutto e non sono separabili senza notevole deterioramento:
1)
Ciascuno conserva la proprietÓ della cosa sua ed ha diritto ad ottenerne la separazione a seguito di un provvedimento del giudice
2)
La proprietÓ diventa comune in parti uguali
3)
Ciascuno conserva la proprietÓ della sua cosa
4)
Compete al giudice stabilire a chi spetta la proprietÓ, ma Ŕ dovuto in ogni caso il risarcimento del danno
5)
La proprietÓ diventa comune in proporzione del valore della cose spettanti a ciascuno

Domanda n. 6
Ai sensi del codice civile, come si fa la collazione di un bene mobile?
1)
Soltanto col rendere il bene in natura
2)
Col rendere il bene in natura o con l'imputarne il valore alla propria porzione a scelta di chi conferisce
3)
Col rendere il bene in natura o con l'imputarne il valore alla propria porzione a scelta degli altri eredi
4)
Soltanto per imputazione
5)
Col rendere il bene in natura, salvo che l'erede sia autorizzato da tutti i coeredi ad imputarne il valore alla propria porzione

Domanda n. 7
Ai sensi del codice civile, se il testatore ha disposto sotto la condizione che l'erede non dia qualche cosa per un tempo indeterminato, la disposizione si considera:
1)
Fatta in ogni caso sotto condizione risolutiva
2)
Fatta in ogni caso sotto condizione sospensiva
3)
Fatta sotto condizione sospensiva, salvo che dal testamento risulti una contraria volontÓ del testatore
4)
Fatta sotto condizione risolutiva, salvo che dal testamento risulti una contraria volontÓ del testatore
5)
Nulla

Domanda n. 8
Nel caso di scioglimento o di trasformazione di una associazione riconosciuta alla quale siano stati donati o lasciati beni con destinazione a scopo diverso da quello proprio dell'ente, l'autoritÓ amministrativa devolve i beni, con lo stesso onere:
1)
Ad altre persone giuridiche che hanno fini analoghi
2)
Allo Stato
3)
Agli associati
4)
A chi ha effettuato il lascito o la donazione
5)
Ad altre persone giuridiche che non hanno fini analoghi

Domanda n. 9
Ai sensi dell'art. 291c.c., l'adozione di persone maggiori di etÓ Ŕ permessa alle persone:
1)
Che hanno compiuto gli anni trentacinque e che superano almeno del doppio l'etÓ di coloro che intendono adottare
2)
Che hanno compiuto gli anni trentacinque e che superano almeno di diciotto anni l'etÓ di coloro che intendono adottare
3)
Che hanno compiuto gli anni sessanta e che superano almeno di diciotto anni l'etÓ di coloro che intendono adottare
4)
Che hanno compiuto gli anni cinquanta e che superano almeno di diciotto anni l'etÓ di coloro che intendono adottare
5)
Che hanno compiuto gli anni settanta e che superano almeno di trentacinque anni l'etÓ di coloro che intendono adottare

Domanda n. 10
Ai sensi dell'art. 1124 del codice civile, in un condominio le scale sono mantenute e ricostruite:
1)
Dai proprietari dei diversi piani a cui servono, in parti uguali tra loro
2)
Dai proprietari dei diversi piani a cui servono, in misura proporzionale al valore della proprietÓ di ciascuno
3)
Dall'amministratore di condominio, il quale pu˛ poi rivalersi nei confronti dei proprietari dei diversi piani a cui servono
4)
Dai proprietari dei diversi piani a cui servono. La spesa relativa Ŕ ripartita tra essi, per metÓ in ragione del valore dei singoli piani o porzioni di piano, e per l'altra metÓ in misura proporzionale all'altezza di ciascun piano dal suolo
5)
Da tutti i condomini in parti uguali


User Area

 
Logout

STRUMENTI UTILI


Ti piace questo sito? Votalo in "Sullarete.it"