venerdì 07 ottobre 2022
 
 
Domanda n. 1
In materia di adozione di persone maggiori di età, l'art. 300 c.c. stabilisce che:
1)
L'adozione induce un rapporto civile solo tra l'adottante e la famiglia dell'adottato, ma mon tra l'adottato e i parenti dell'adottante
2)
L'adozione induce un rapporto civile solo tra l'adottato e i parenti dell'adottante, ma non tra l'adottante e la famiglia dell'adottato
3)
L'adozione non induce alcun rapporto civile tra l'adottante e l'adottato
4)
L'adozione induce un rapporto civile tra l'adottato e gli ascendenti dell'adottante
5)
L'adozione non induce alcun rapporto civile tra l'adottante e la famiglia dell'adottato né tra l'adottato e i parenti dell'adottante, salve le eccezioni stabilite dalla legge

Domanda n. 2
Può il proponente ritenere efficace l'accettazione tardiva di una proposta contrattuale?
1)
Si, se l'accettante l'abbia espressamente autorizzato
2)
No, salvo che lo richieda la natura del contratto
3)
Sì, purché ne dia immediato avviso all'altra parte
4)
Si, purché il ritardo non sia dovuto a colpa
5)
No, in nessun caso

Domanda n. 3
A cosa è tenuto colui che si é arricchito a danno di un'altra persona?
1)
Se non vi é una giusta causa, a indennizzare, nei limiti dell'arricchimento, questa persona della correlativa diminuzione patrimoniale
2)
Anche se sussiste una giusta causa, a indennizzare, nei limiti dell'arricchimento, questa persona della correlativa diminuzione patrimoniale
3)
Se di mala fede e se non vi é una giusta causa, a indennizzare, nei limiti dell'arricchimento, questa persona della correlativa diminuzione patrimoniale
4)
Se non vi é una giusta causa, a indennizzare, anche oltre i limiti dell'arricchimento, questa persona della correlativa diminuzione patrimoniale
5)
Se vi é esclusivamente una giusta causa, a indennizzare, nei limiti dell'arricchimento

Domanda n. 4
Ai sensi del Codice Civile può essere annullata la donazione fatta da persona, non interdetta, che si provi essere stata incapace di intendere o di volere al momento in cui la donazione è stata fatta?
1)
No, mai
2)
Sì, ma sempre che il donatario sia stato in mala fede avendo avuto conoscenza dell'incapacità del donante
3)
Sì, ma sempre che ne sia risultato un grave pregiudizio al donante ed il donatario sia stato in mala fede avendo avuto conoscenza della sua incapacità
4)
Sì, ma solo se la donazione ha ad oggetto un bene di valore superiore a cinquantamila euro
5)
Sì, qualunque sia stata la causa, anche transitoria, dell'incapacità

Domanda n. 5
Ai sensi del codice civile, il creditore può esigere la prestazione prima della scadenza?
1)
No, salvo che il termine sia stabilito esclusivamente a suo favore
2)
Sì, in ogni caso
3)
No, anche se il termine è stabilito esclusivamente a suo favore
4)
Sì, ma solo se il debito risulta da atto scritto
5)
Sì, ma solo se l'obbligazione nasce da contratto

Domanda n. 6
L'azione volta ad impugnare il testamento per incapacità di testare è soggetta a prescrizione?
1)
No, l'azione è imprescrittibile.
2)
Sì, l'azione si prescrive nel termine di cinque anni dal giorno della presentazione della denuncia di successione.
3)
Sì, l'azione si prescrive nel termine di cinque anni dal giorno in cui è stata data esecuzione alle disposizioni testamentarie.
4)
Sì, l'azione si prescrive nel termine di cinque anni dal giorno in cui è stato redatto il testamento.
5)
Sì, l'azione si prescrive nel termine di dieci anni dal giorno in cui è stata data esecuzione alle disposizioni testamentarie.

Domanda n. 7
Ai sensi del codice civile, la novazione è senza effetto:
1)
Se non esisteva l'obbligazione originaria
2)
Se l'obbligazione originaria era un'obbligazione di fare
3)
Se l'obbligazione originaria era un'obbligazione di dare
4)
Se l'obbligazione originaria era un'obbligazione solidale
5)
Se l'obbligazione originaria era un'obbligazione negativa

Domanda n. 8
Se la prestazione è temporaneamente impossibile, l'obbligazione si estingue ?
1)
No, salvo che la temporanea impossibilità dipenda da causa non imputabile al debitore.
2)
No, ma il debitore è responsabile per il ritardo nell'adempimento.
3)
Sì, se l'impossibilità perdura fino a quando, in relazione al titolo della obbligazione o alla natura dell'oggetto, il debitore non può più essere ritenuto obbligato ad eseguire la prestazione ovvero il creditore non ha più interesse a conseguirla.
4)
Sì, se l'impossibilità perdura fino a quando, in relazione alla natura della prestazione ovvero al modo o al luogo dell'esecuzione, non sia dichiarata, con provvedimento del giudice, la liberazione del debitore.
5)
No, ma il debitore è responsabile per il ritardo nell'adempimento se il ritardo si protrae oltre un termine determinato dalla natura della prestazione o dagli usi.

Domanda n. 9
Ai sensi del codice civile, quando una persona scompaia e non dia più notizie di sé, può essere nominato il curatore in presenza di un procuratore nominato dallo scomparso?
1)
Sì, in ogni caso
2)
Sì, ma soltanto per gli atti che il procuratore non sia abilitato a compiere
3)
No, in nessun caso
4)
Sì, ma solo nel caso che la scomparsa si protragga da almeno due anni
5)
Sì, ma solo nel caso che la scomparsa si protragga da almeno dieci anni

Domanda n. 10
In tema di fatti illeciti, in caso di danno cagionato da persona incapace di intendere o di volere:
1)
Il risarcimento è dovuto da chi è tenuto alla sorveglianza dell'incapace, salvo che provi di non aver potuto impedire il fatto
2)
Il risarcimento non è dovuto
3)
Il risarcimento è dovuto da chi è tenuto alla sorveglianza dell'incapace, salvo che provi il caso fortuito
4)
Il risarcimento è dovuto da chi è tenuto alla sorveglianza dell'incapace e non è ammessa prova liberatoria
5)
L'incapace è tenuto a versare al danneggiato un'indennità


User Area

 
Logout

STRUMENTI UTILI


Ti piace questo sito? Votalo in "Sullarete.it"