venerdì 24 novembre 2017
 
 
Domanda n. 1
Il giudice può essere ricusato dalle parti, se uno dei suoi prossimi congiunti è stato offeso o danneggiato dal reato?
1)
2)
No, mai
3)
No, però il giudice ha l’obbligo di astenersi
4)
Sì, ma solo se la richiesta di ricusazione è stata presentata dal Pubblico ministero
5)
Sì, ma solo nel giudizio di appello

Domanda n. 2
Qualora il giudice penale accerti che non esistono i requisiti per la costituzione di parte civile, ne dispone l’esclusione:
1)
Su istanza di parte, con sentenza
2)
D’ufficio, con ordinanza
3)
Su istanza di parte, con ordinanza
4)
D’ufficio, con sentenza
5)
Con decreto, sia d’ufficio che su istanza di parte

Domanda n. 3
Quando viene dichiarato lo stato di latitanza?
1)
quando la persona nei confronti della quale sia stata disposta una misura di sicurezza non viene rintracciata prontamente
2)
quando la persona nei confronti della quale sia stata disposta una misura di sicurezza non sia reperibile nella sua dimora abituale
3)
quando una persona sottoposta a custodia cautelare, agli arresti domiciliari, al divieto di espatrio, all’obbligo di dimora, si sottrae volontariamente alla misura
4)
quando la persona nei confronti della quale sia stata disposta una misura di sicurezza non viene rintracciata nei cinque giorni successivi all’emissione del provvedimento
5)
quando la persona nei confronti della quale sia stata disposta una misura di sicurezza non viene rintracciata nei dieci giorni successivi all’emissione del provvedimento

Domanda n. 4
È ammesso il sequestro probatorio del denaro depositato presso una banca?
1)
no, mai
2)
sì, ma solo quello depositato in un conto corrente
3)
sì, ma solo se appartiene all’imputato
4)
sì, quando l’Autorità Giudiziaria abbia fondato motivo di ritenere che sia pertinente al reato, anche se non appartenenti all’imputato
5)
sì, salvo i casi in cui è espressamente vietato

Domanda n. 5
La revoca delle misure coercitive può essere richiesta:
1)
esclusivamente al Giudice
2)
solo dal Pubblico Ministero
3)
dal Pubblico Ministero e dall’imputato, e anche d’ufficio dal Giudice
4)
solo all’imputato
5)
solo dal Pubblico Ministero e dal Giudice

Domanda n. 6
La sentenza irrevocabile di condanna pronunciata a seguito di giudizio abbreviato fa stato nel giudizio civile o amministrativo per le restituzioni e il risarcimento del danno:
1)
se il danno cagionato dal reato non supera la somma stabilita dalla legge
2)
sempre
3)
mai
4)
se il danneggiato è stato posto in grado di partecipare al processo penale
5)
salvo che vi si opponga la parte civile che non ha accettato il rito abbreviato

Domanda n. 7
Se la Corte d’Appello ha emesso sentenza favorevole all’estradizione, il Ministro della Giustizia deve comunque concederla?
1)
si, tranne che la persona interessata faccia opposizione
2)
sì, sempre
3)
sì, ma solo se vi è anche il parere favorevole del Pubblico Ministero
4)
sì, ma solo nel caso in cui l’estradizione viene chiesta al termine di un giudizio penale di condanna non ancora passato in giudicato
5)
no

Domanda n. 8
Quando è stato proposto ricorso per Cassazione contro un provvedimento penale, se il provvedimento è stato annullato con rinvio, il Giudice dell’esecuzione è:
1)
il Procuratore generale presso la Corte d’Appello
2)
la Corte di Cassazione
3)
il Pubblico Ministero presso il Giudice di rinvio
4)
il Giudice di rinvio
5)
la Corte d’Appello, anche se non si tratta del Giudice di rinvio

Domanda n. 9
Non può essere svolto dalla Polizia Giudiziaria senza la delega del Pubblico Ministero:
1)
gli accertamenti urgenti sui luoghi, sulle cose o su persone
2)
l’identificazione dell’indagato
3)
la perquisizione personale dell’indagato
4)
l’interrogatorio dell’indagato in stato di libertà
5)
l’acquisizione di plichi e corrispondenza

Domanda n. 10
Lo stato italiano può revocare le misure cautelari irrogate, su richiesta dello stato estero nei confronti della persona della quale è domandata l’estradizione?
1)
sì, quando entro sei mesi dalla comunicazione allo stato estero dell’applicazione delle misure non è pervenuta al Ministero degli Esteri o a quello della Giustizia la domanda di estradizione ed i documenti previsti
2)
sì, quando entro trenta giorni dalla comunicazione allo stato estero dell’applicazione delle misure non è pervenuta al Ministero degli Esteri o a quello della Giustizia la domanda di estradizione ed i documenti previsti
3)
sì, quando entro due mesi dalla comunicazione allo stato estero dell’applicazione delle misure non è pervenuta al Ministero degli Esteri o a quello della Giustizia la domanda di estradizione ed i documenti previsti
4)
sì, quando entro sette giorni dalla comunicazione allo stato estero dell’applicazione delle misure non è pervenuta al Ministero degli Esteri o a quello della Giustizia la domanda di estradizione ed i documenti previsti
5)
sì, quando entro quaranta giorni dalla comunicazione allo stato estero dell’applicazione delle misure non è pervenuta al Ministero degli Esteri o a quello della Giustizia la domanda di estradizione ed i documenti previsti


User Area

 
Logout

STRUMENTI UTILI


Ti piace questo sito? Votalo in "Sullarete.it"