lunedì 06 aprile 2020
 
 
Domanda n. 1
La persona offesa può proporre ricorso in cassazione avverso la sentenza di non luogo a procedere?
1)
No, salvo che con la sentenza sia stato dichiarato che l'imputato non ha commesso il fatto
2)
No, mai
3)
Sì sempre
4)
No, la persona offesa può solo proporre ricorso in appello
5)
Sì, ma solo nei casi di nullità previsti dall'art. 419 co. 7

Domanda n. 2
In materia penale, il termine per proporre impugnazione contro un provvedimento emesso in seguito a procedimento in camera di consiglio è di:
1)
venti giorni
2)
trenta giorni
3)
quarantacinque giorni
4)
sessanta giorni
5)
quindici giorni

Domanda n. 3
Quale tra i seguenti non è motivo di ricorso in cassazione?
1)
manifesta illogicità della motivazione
2)
inosservanza o erronea applicazione della legge penale
3)
inosservanza delle norme processuali
4)
mancata assunzione di una prova decisiva
5)
contumacia dell'imputato

Domanda n. 4
Qual è il giudice di primo grado competente a giudicare del reato di omicidio colposo?
1)
La Corte d’assise, nelle ipotesi aggravate, il tribunale collegiale, nelle altre ipotesi
2)
La Corte d’assise
3)
Il tribunale collegiale, nelle ipotesi aggravate, il tribunale monocratico, nelle altre ipotesi
4)
In ogni caso il Tribunale collegiale
5)
Il tribunale monocratico

Domanda n. 5
Nel caso in cui l’imputato abbia tentato la fuga, il Giudice può disporre una misura cautelare?
1)
sì, in ogni caso
2)
no, il Giudice può disporre una misura cautelare solo quando sussistono specifiche ed inderogabili esigenze attinenti alle indagini relative ai fatti per i quali si procede, quando vi sia concreto ed attuale pericolo per l’acquisizione o la genuinità della prova
3)
sì, sempre che il Giudice ritenga che possa essere irrogata una pena superiore a due anni di reclusione
4)
no, dal momento che la misura cautelare può essere disposta sono quando per specifiche modalità e circostanze del fatto e per la personalità della persona sottoposta alle indagini o dell’imputato, sussista il concreto pericolo che questi commetta gravi delitti con uso di armi o altri mezzi di violenza
5)
sì, ma solo se si tratta di delitti di criminalità organizzata

Domanda n. 6
Può essere attribuita al difensore la facoltà di svolgere attività investigativa?
1)
Sì, in ogni stato e grado del procedimento, nell’esecuzione penale e per promuovere il giudizio di revisione
2)
Sì, ma esclusivamente del giudizio di primo grado
3)
Sì ma solo durante la fase delle indagini preliminari e, in casi eccezionali, durante il dibattimento nel giudizio di primo grado
4)
Sì, in qualsiasi momento, fino a quando il Pubblico Ministero non esercita l’azione penale
5)
No, mai

Domanda n. 7
La decisione del giudice penale che risolve incidentalmente una questione civile, amministrativa o penale:
1)
Ha efficacia vincolante in ogni altro processo civile e penale
2)
Non ha efficacia vincolante in nessun altro processo
3)
Ha efficacia vincolante solo nei processi civili
4)
Ha efficacia vincolante solo negli altri processi penali
5)
Deve essere valutata dal Giudice chiamato a decidere un altro processo civile o penale o amministrativo

Domanda n. 8
Un registro tenuto presso ogni Procura, in cui sono iscritte in ordine cronologico le denunce uale tra i seguenti soggetti non può essere considerato parte del procedimento penale?
1)
Il giudice
2)
La parte civile
3)
L'imputato
4)
Il pubblico ministero
5)
Il civilmente obbligato per la pena pecuniaria

Domanda n. 9
Quali altre prescrizioni, oltre all’allontanamento dalla casa familiare, possono essere imposte all’imputato?
1)
il Giudice, per l’incolumità della persona offesa o dei suoi prossimi congiunti, può ingiungere all’imputato esclusivamente di non avvicinarsi al domicilio della famiglia di origine e dei prossimi congiunti
2)
il Giudice, per l’incolumità della persona offesa o dei suoi prossimi congiunti, può ingiungere all’imputato di non avvicinarsi ai luoghi determinati, dallo stesso abitualmente frequentati
3)
il Giudice, per l’incolumità della persona offesa o dei suoi prossimi congiunti, può, in ogni caso, ingiungere all’imputato di non avvicinarsi a luoghi determinati indicati dalla persona offesa
4)
non sono previste altre prescrizioni oltre all’allontanamento dalla casa familiare
5)
il Giudice, per l’incolumità della persona offesa o dei suoi prossimi congiunti, può ingiungere all’imputato di non avvicinarsi a luoghi determinati abitualmente frequentati dalla persona offesa, in particolare il luogo di lavoro, il domicilio della famiglia di origine, o dei prossimi congiunti

Domanda n. 10
L’imputato può ricorrere per Cassazione:
1)
contro le sentenze di condanna o di proscioglimento, salvo che la sentenza di proscioglimento sia stata pronunciata perché il fatto non costituisce reato
2)
contro la sentenza di condanna o di proscioglimento ovvero contro la sentenza inappellabile di non luogo a procedere
3)
contro la sentenza di condanna o di proscioglimento, ma non può ricorrere contro le sole disposizioni della sentenza che riguardano le spese processuali
4)
contro qualsiasi sentenza di condanna
5)
contro tutte le sentenze di condanna e contro le sentenze di proscioglimento che ritiene viziate nel merito


User Area

 
Logout

STRUMENTI UTILI


Ti piace questo sito? Votalo in "Sullarete.it"