mercoledì 01 febbraio 2023
 
 
Domanda n. 1
A norma del codice civile, hanno diritto di recedere dalla società per azioni che ha deliberato l'eliminazione di una o più cause di recesso previste dallo statuto della società:
1)
i soci dissenzienti, purché la società non faccia ricorso al mercato del capitale di rischio
2)
i soci dissenzienti, salvo che il recesso sia escluso per patto espresso nello statuto
3)
i soci che non hanno concorso alla deliberazione dell'assemblea
4)
i soci che non hanno concorso alla deliberazione dell'assemblea, purché rappresentino più di un quinto del capitale sociale

Domanda n. 2
Caio concede in comodato per cinque anni a Filano un piccolo appartamento in Roma ma qualche mese dopo la conclusione del contratto, a causa di un incendio, viene distrutta la villetta in Velletri in cui Caio, quale locatario, risiede con la sua famiglia. Poiché Caio non ha la disponibilità di alcun altro immobile, può egli esigere da Filano la restituzione immediata dell'appartamento al fine di poterlo destinare a propria residenza familiare?
1)
Sì, perché il comodante Caio può sempre ed in ogni caso esigere la immediata restituzione dell'appartamento concesso in comodato, ancorché sia stata determinata la durata di quest'ultimo e a prescindere dall'insorgere di un bisogno urgente ed imprevisto del comodante
2)
No, perché il comodante Caio, essendo stata convenuta una durata del rapporto, non può in alcun caso vantare durante il termine convenuto diritti sul bene concesso in comodato
3)
No, a meno che Caio corrisponda a Filano i canoni che egli dovrà versare per la locazione di un altro appartamento avente le medesime caratteristiche di quello concesso in comodato
4)
Sì, perché l'urgente ed imprevisto bisogno del comodante Caio giustifica la richiesta di immediata restituzione

Domanda n. 3
L'amministratore unico di una società in accomandita per azioni può assumere la qualità di socio accomandante di un'altra società in accomandita per azioni che svolga un'attività non concorrente?
1)
No, in nessun caso
2)
3)
No, salvo autorizzazione dell'assemblea
4)
No, salvo autorizzazione del presidente del tribunale

Domanda n. 4
Mario e Augusto hanno concluso un contratto di commissione con il quale Mario si è impegnato ad acquistare, in nome proprio ma per conto di Augusto, cento capi di bestiame. Nel suddetto contratto le parti non hanno stabilito nulla circa la misura della provvigione spettante al commissionario. In tal caso:
1)
la misura della provvigione è in ogni caso determinata dal giudice secondo equità
2)
la misura della provvigione deve essere necessariamente stabilita dalle parti con un successivo contratto
3)
nulla è dovuto in quanto il contratto di commissione si presume gratuito
4)
la misura della provvigione si determina secondo gli usi del luogo in cui è compiuto l'affare ed in mancanza di usi provvede il giudice secondo equità

Domanda n. 5
Tizio costituisce su un villino di sua proprietà un usufrutto vitalizio a favore di Caio. Quest'ultimo, con scrittura privata registrata il giorno successivo, concede in locazione detto villino per esigenze abitative a carattere transitorio (villeggiatura) a favore di Sempronio, per la durata di sette anni. Dopo un anno dalla conclusione del contratto di locazione Caio muore. A norma del codice civile, la locazione:
1)
Continua, ma non oltre il quinquennio dalla cessazione dell'usufrutto
2)
Continua per l'intera durata stabilita
3)
Continua soltanto per l'anno in corso al momento della cessazione dell'usufrutto
4)
Si risolve al momento della cessazione dell'usufrutto, con diritto del proprietario all'immediato rilascio dell'immobile

Domanda n. 6
In una società per azioni il cui statuto preveda che l'amministrazione ed il controllo siano esercitati da un consiglio di gestione e da un consiglio di sorveglianza, i componenti il consiglio di gestione:
1)
non possono essere di numero inferiore a tre e devono essere soci
2)
non possono essere di numero inferiore a due e possono essere anche non soci
3)
non possono essere di numero inferiore a due e devono essere soci
4)
non possono essere di numero inferiore a tre salvo che siano soci, nel qual caso possono essere anche due

Domanda n. 7
Se il legatario, dopo la confezione del testamento, ha acquistato dal testatore a titolo gratuito la cosa a lui legata, il legato:
1)
È senza effetto nel solo caso in cui l'alienazione è annullabile per cause dipendenti dai vizi del consenso
2)
Esplica i suoi effetti in quanto il legatario ha diritto ad una somma pari al valore che aveva la cosa legata al tempo dell'apertura della successione
3)
Esplica i suoi effetti se, prima dell'apertura della successione, la cosa è perita per causa non imputabile al legatario
4)
È senza effetto, anche quando l'alienazione è annullabile per cause diverse dai vizi del consenso ovvero la cosa ritorna in proprietà del testatore

Domanda n. 8
La rendita perpetua semplice deve essere garantita affinché il capitale non sia ripetibile?
1)
Sì, con qualunque garanzia, purché idonea
2)
Sì, con ipoteca sopra un immobile
3)
No
4)
No, salvo patto contrario

Domanda n. 9
Tizio e Caio hanno concluso, mediante scrittura privata le cui sottoscrizioni non sono state autenticate né accertate giudizialmente, un contratto preliminare avente per oggetto la conclusione di un contratto di compravendita della proprietà di un appartamento di Tizio. In questo caso il contratto preliminare:
1)
deve essere trascritto nei registri immobiliari soltanto nel caso in cui le parti abbiano previsto che il contratto definitivo debba rivestire la forma dell'atto pubblico o della scrittura privata con sottoscrizioni autenticate
2)
può, su richiesta della parte più diligente, essere trascritto nei registri immobiliari
3)
non può essere trascritto nei registri immobiliari
4)
deve, a cura di Caio, essere trascritto nei registri immobiliari

Domanda n. 10
A norma del codice civile, qualora gli amministratori di una fondazione non agiscano in conformità della legge, l'autorità governativa:
1)
può sciogliere l'amministrazione e nominare un commissario straordinario
2)
può dichiarare lo scioglimento della fondazione e nominare uno o più liquidatori
3)
può provvedere alla trasformazione della fondazione, allontanandosi il meno possibile dalla volontà del fondatore
4)
può chiedere al presidente del tribunale la nomina di un amministratore giudiziario


User Area

 
Logout

STRUMENTI UTILI


Ti piace questo sito? Votalo in "Sullarete.it"