giovedì 27 luglio 2017
 
 
Domanda n. 1
A norma del codice civile, gli atti giuridici che hanno per oggetto la cosa principale comprendono anche le pertinenze?
1)
No, salvo che la cosa principale sia un bene immobile ed è nullo ogni patto contrario
2)
Sì, con esclusione di qualsiasi patto contrario
3)
Sì, solo se è espressamente previsto negli atti
4)
Sì, se non è diversamente disposto

Domanda n. 2
La donazione fatta in riguardo di un determinato futuro matrimonio, da terzi a favore di uno degli sposi, non produce effetto:
1)
Finché non sia accettata
2)
Finché non segua il matrimonio
3)
Finché non venga annotata a margine dell'atto di matrimonio
4)
Finché l'accettazione non venga notificata al donante

Domanda n. 3
Non costituiscono oggetto della comunione legale dei beni tra coniugi e sono beni personali:
1)
Gli incrementi dell'azienda costituita prima del matrimonio da uno dei coniugi ma gestita da entrambi
2)
Tutti i beni acquistati separatamente dai coniugi
3)
Gli utili dell'azienda costituita prima del matrimonio da uno dei coniugi ma gestita da entrambi
4)
I beni immobili che servono all'esercizio della professione del coniuge acquistati dopo il matrimonio, tranne quelli destinati alla conduzione di un'azienda facente parte della comunione, quando l'esclusione dalla comunione risulti dall'atto di acquisto se di esso sia stato parte anche l'altro coniuge

Domanda n. 4
Mevio e Mevia genitori del minore Caio di quindici anni, dovendo procedere alla divisione di un fabbricato di proprietà comune dei genitori e del minore, hanno richiesto al giudice tutelare la nomina di un curatore speciale. L'atto di divisione viene concluso da Mevio, Mevia e Tizio, nominato curatore speciale di Caio, e intervenuto all'atto di divisione senza specifica autorizzazione giudiziale al compimento dell'atto stesso. Non appena divenuto maggiorenne, Caio si reca dal notaio Romolo Roman
1)
Mevio e Mevia possono impugnare l'atto di divisione in quanto annullabile, ma Caio non è legittimato all'impugnativa poiché nell'atto di divisione era rappresentato dal curatore speciale
2)
Caio può impugnare l'atto di divisione in quanto annullabile
3)
l'atto di divisione non può essere impugnato perché validamente compiuto anche da Tizio, nominato curatore speciale
4)
l'atto di divisione è nullo e la nullità può essere fatta valere da chiunque vi abbia interesse

Domanda n. 5
Tizio e Caio concludono un contratto di mutuo con il quale Tizio consegna la somma di euro quindicimila a Caio che si obbliga a restituirla, con gli interessi legali, in unica soluzione entro due anni dalla conclusione del contratto. In questo caso, il termine per la restituzione:
1)
Si presume stipulato a favore del mutuatario
2)
Si presume stipulato a favore di entrambe le parti
3)
Si presume stipulato a favore del mutuante
4)
Si presume stipulato a favore del mutuatario nel solo caso in cui il mutuo sia stato concluso per atto pubblico e a favore del mutuante negli altri casi

Domanda n. 6
Il contratto di società semplice può essere modificato:
1)
Con il consenso della maggioranza dei soci calcolata per capi, se non è convenuto diversamente
2)
Soltanto con il consenso di tutti i soci, se non è convenuto diversamente
3)
Con il consenso della maggioranza dei soci calcolata secondo la partecipazione agli utili, se non è convenuto diversamente
4)
Soltanto con il consenso di tutti i soci, nonostante diversa pattuizione

Domanda n. 7
Tizio è debitore della somma di centomila euro nei confronti di Caio; essendosi reso inadempiente, Caio lo ha formalmente costituito in mora nei termini di legge. In questo caso:
1)
dal giorno della mora sono dovuti gli interessi legali solo se richiesti all'atto della costituzione in mora
2)
dal giorno della mora sono dovuti gli interessi legali nel solo caso in cui fossero stati convenzionalmente stabiliti
3)
dal giorno della mora sono dovuti gli interessi legali, anche se Caio non prova di aver sofferto alcun danno e anche se non era dovuta precedentemente alcuna specie di interessi
4)
sono dovuti gli interessi legali dal giorno della mora solo se Caio prova di aver sofferto un danno

Domanda n. 8
Sono oggetto di proprietà comune dei proprietari dei diversi piani o porzioni di piani di un edificio, se il contrario non risulta dal titolo:
1)
tutti i locali del piano cantinato esclusi i locali per la lavanderia
2)
gli impianti per il gas che servono all'uso e al godimento comune, fino al punto di diramazione degli stessi ai locali di proprietà esclusiva dei singoli condomini
3)
gli sporti pertinenziali alle proprietà esclusive ma che permettono di guardare solo lateralmente
4)
l'alloggio dell'amministratore del condominio e le relative pertinenze

Domanda n. 9
Il mandato con cui si attribuisce ad altri la facoltà di designare la persona del donatario è:
1)
Annullabile
2)
Risolubile
3)
Nullo
4)
Valido

Domanda n. 10
Tizio e Caia hanno contratto matrimonio davanti all'ufficiale dello stato civile il 20 agosto 1974. Tizio è intervenuto da solo in qualità di acquirente nell'atto di compravendita di un immobile con rogito in data 20 maggio 1982. Non avendo Tizio e Caia mai espresso, fino ad oggi, alcuna volontà in ordine al loro regime patrimoniale, a quale regime è sottoposto il bene in oggetto durante il matrimonio?
1)
Al regime della comunione legale dei beni
2)
Al regime dei beni dotali
3)
Al regime della comunione ordinaria
4)
Al regime della separazione dei beni


User Area

 
Logout

STRUMENTI UTILI


Ti piace questo sito? Votalo in "Sullarete.it"