lunedì 25 settembre 2017
 
 
Domanda n. 1
La servitù di cui sia stata trascritta la costituzione dopo l'iscrizione di un'ipoteca sullo stesso bene, è opponibile al creditore ipotecario?
1)
Sì, ma solo se si tratta di servitù apparente
2)
No
3)
Sì, ma solo se si tratta di servitù non apparente
4)
Sì, in ogni caso

Domanda n. 2
Salvo la copia per l'archivio notarile, durante la vita del testatore la copia del testamento pubblico:
1)
Può essere rilasciata solo ad istanza congiunta del testatore e dei testimoni e di ciò deve farsi menzione nella copia
2)
Può essere rilasciata solo ad istanza del testatore e di ciò deve farsi menzione nella copia
3)
Può essere rilasciata solo ad istanza di alcuno degli eredi legittimi e di ciò deve farsi menzione nella copia
4)
Non può mai essere rilasciata

Domanda n. 3
La sottoscrizione apposta da un notaio su un titolo azionario nominativo in qualità di girante:
1)
non ha bisogno di essere autenticata
2)
deve essere autenticata da un altro notaio o da un agente di cambio
3)
deve essere autenticata da un altro notaio o da un agente di cambio soltanto quando il titolo non è interamente liberato
4)
deve essere autenticata da un altro notaio o da un agente di cambio soltanto quando il titolo è stato girato con la clausola “in garanzia” o altra equivalente

Domanda n. 4
Nel contratto costitutivo di una servitù di acquedotto è possibile convenire a carico del proprietario del fondo servente le spese di manutenzione delle condutture mediante le quali deve esercitarsi la servitù?
1)
No, salvo che proprietaria del fondo dominante sia la pubblica amministrazione
2)
Sì, a condizione che il fondo servente abbia un valore superiore a quello del fondo dominante
3)
No
4)

Domanda n. 5
Tizia, Filano, Martina e Sempronio, tutti non coniugati, sono comproprietari del fondo Tuscolano dagli stessi ricevuto in donazione dal padre. Tenuto conto che Tizia, Filano e Martina sono ciascuno titolari di una quota di proprietà pari ad un decimo dell'intero e Sempronio è titolare della restante quota di sette decimi, se il titolo non dispone diversamente, le deliberazioni relative agli atti di ordinaria amministrazione sono obbligatorie anche per i dissenzienti se adottate con la maggioranza:
1)
Di almeno due terzi dei comunisti a prescindere dal valore delle loro quote
2)
Dei partecipanti alla comunione, calcolata secondo il valore delle loro quote
3)
Dei partecipanti alla comunione, calcolata per capi e non secondo il valore delle quote
4)
Dei partecipanti alla comunione calcolata secondo il valore delle quote, a condizione che di essa faccia parte almeno un terzo dei comunisti

Domanda n. 6
Può l'usufruttuario di un fondo agricolo costituire su di esso un diritto di superficie?
1)
Sì, se il relativo atto costitutivo di superficie venga notificato al proprietario del fondo e questi non si opponga nei due mesi dalla notifica
2)
Sì, salvo risarcimento del danno così causato al proprietario
3)
No, mai
4)
Sì, sempre

Domanda n. 7
Caio costituisce a carico del fondo Corneliano servitù di passaggio con immediata realizzazione di opere visibili e permanenti destinate al suo esercizio a vantaggio del fondo Tuscolano di proprietà di Tizio, con atto notarile idoneo alla costituzione del diritto e regolarmente trascritto. Tizio ignora che Caio non è proprietario del fondo servente. Con il decorso di quanti anni si compie l'usucapione della servitù?
1)
Di venti anni dalla data dell'atto notarile
2)
Di cinque anni dalla data della trascrizione dell'atto notarile
3)
Di dieci anni dalla data della trascrizione dell'atto notarile
4)
Di dieci anni dalla data dell'atto notarile

Domanda n. 8
Secondo il codice civile, il motivo illecito che ha determinato una soltanto delle parti in modo esclusivo alla conclusione di un contratto di deposito:
1)
Determina la rescindibilità del contratto
2)
Non ha rilevanza
3)
Determina l'annullabilità del contratto
4)
Determina la nullità del contratto

Domanda n. 9
Tizio, per richiedere la cancellazione parziale di un'ipoteca iscritta sul fondo Corneliano di sua proprietà a favore di Caio, deve, fra l'altro, presentare al conservatore dei registri immobiliari:
1)
La prova dell'avvenuto integrale pagamento del debito, anche se non risulta il consenso di Caio
2)
L'atto contenente il consenso di Tizio debitamente prestato, con la ricevuta del deposito della somma occorrente per estinguere almeno il quinto del debito originario
3)
La prova del pagamento almeno del quinto del debito originario, anche se non risulta il consenso di Caio
4)
L'atto contenente il consenso di Caio debitamente prestato

Domanda n. 10
La nullità della disposizione testamentaria, da qualunque causa dipenda, non può essere fatta valere:
1)
da chi, pur non conoscendo la causa della nullità, ha, dopo la morte del testatore, confermato la disposizione o dato ad essa volontaria esecuzione
2)
da chi, conoscendo la causa della nullità, ha, dopo la morte del testatore, confermato la disposizione o dato ad essa volontaria esecuzione
3)
da chi, conoscendo la causa della nullità, ha, prima della morte del testatore, manifestato la volontà di confermare la disposizione o dare ad essa volontaria esecuzione
4)
da chi, pur non conoscendo la causa della nullità, ha, prima della morte del testatore, manifestato la volontà di confermare qualsiasi disposizione o darvi volontaria esecuzione


User Area

 
Logout

STRUMENTI UTILI


Ti piace questo sito? Votalo in "Sullarete.it"