venerdì 07 agosto 2020
 
 
Domanda n. 1
Mario e Augusto hanno concluso un contratto di commissione con il quale Mario si è impegnato ad acquistare, in nome proprio ma per conto di Augusto, cento capi di bestiame. Nel suddetto contratto le parti non hanno stabilito nulla circa la misura della provvigione spettante al commissionario. In tal caso:
1)
la misura della provvigione è in ogni caso determinata dal giudice secondo equità
2)
la misura della provvigione deve essere necessariamente stabilita dalle parti con un successivo contratto
3)
nulla è dovuto in quanto il contratto di commissione si presume gratuito
4)
la misura della provvigione si determina secondo gli usi del luogo in cui è compiuto l'affare ed in mancanza di usi provvede il giudice secondo equità

Domanda n. 2
In caso di costituzione di un diritto di superficie su un suolo per un tempo determinato, allo scadere del termine a chi spetterà la costruzione su di esso realizzata?
1)
Al proprietario del suolo, previo rimborso al superficiario delle spese di costruzione anche in mancanza di espressa pattuizione
2)
Al superficiario previo pagamento del valore del suolo occupato dalla costruzione
3)
Al superficiario
4)
Al proprietario del suolo

Domanda n. 3
Tizio, creditore di Caio, ha dichiarato per iscritto di rimettere il debito e ha comunicato tale dichiarazione al debitore. L'obbligazione in tal caso si estingue?
1)
Sì, salvo che il debitore dichiari in un congruo termine di non volerne profittare
2)
No, salvo che il debitore dichiari in un congruo termine di volerne profittare
3)
Sì, in ogni caso
4)
No, in nessun caso

Domanda n. 4
Nella delegazione di pagamento, se il delegante diviene incapace o muore prima della esecuzione del pagamento da parte del delegato a favore del delegatario:
1)
la delegazione si estingue e il delegato non può più eseguire il pagamento
2)
il delegato può eseguire il pagamento
3)
la delegazione non perde efficacia solo se era fatta dall'imprenditore nell'esercizio della sua impresa
4)
il delegato può eseguire il pagamento solo se il delegante, assistito o rappresentato nelle forme di legge, o i suoi eredi, vi consentano espressamente

Domanda n. 5
La donazione fatta in riguardo di un determinato futuro matrimonio da altri a favore di entrambi gli sposi, non produce effetto:
1)
Finché l'accettazione non venga notificata al donante
2)
Finché non sia accettata
3)
Finché non venga annotata a margine dell'atto di matrimonio
4)
Finché non segua il matrimonio

Domanda n. 6
Tizio ha disposto in favore di Caio un legato sottoponendolo a termine finale; in questa ipotesi, posto che il testatore nulla ha disposto in merito, può essere imposto a Caio di prestare idonea garanzia ?
1)
No, salvo che si tratti di un legato rimesso al mero arbitrio dell'onerato o di un terzo
2)
Sì, salvo che il termine finale sia inferiore a cinque anni
3)
No
4)

Domanda n. 7
Tizio è coniugato con Caia dal 1974 e il 21/9/1975 compra un appartamento intervenendo da solo in atto. Il 2/1/1978 Tizio, unilateralmente, manifesta con atto notarile volontà contraria al regime di comunione legale ed ora intende vendere detto bene. Valutata la ricevibilità della dichiarazione unilaterale di scelta di regime fatta da Tizio, si dica quale delle seguenti risposte è esatta in relazione all'atto che Tizio deve stipulare:
1)
Il Notaio non poteva ricevere la dichiarazione unilaterale di scelta di regime, ma Tizio può ugualmente compiere da solo l'atto richiesto
2)
Il Notaio poteva ricevere la dichiarazione unilaterale di scelta di regime, ma Tizio deve compiere l'atto insieme a Caia
3)
Il Notaio poteva ricevere la dichiarazione unilaterale di scelta di regime e Tizio può compiere da solo l'atto richiesto
4)
Il Notaio non poteva ricevere la dichiarazione di scelta unilaterale di regime e Tizio deve compiere l'atto insieme a Caia

Domanda n. 8
Quale fra i seguenti diritti è capace di ipoteca?
1)
Il diritto di uso
2)
Il diritto di servitù
3)
Il diritto di abitazione
4)
Il diritto dell'enfiteuta

Domanda n. 9
Ai sensi del codice del consumo, nel contratto concluso tra un consumatore ed un professionista si presumono vessatorie fino a prova contraria le clausole, non oggetto di trattativa individuale, che hanno per oggetto o per effetto di:
1)
consentire al professionista di recedere dal contratto, se a tempo indeterminato, senza un ragionevole preavviso nel caso di giusta causa
2)
consentire al professionista di modificare unilateralmente le caratteristiche del prodotto o del servizio da fornire, in presenza di un giustificato motivo indicato nel contratto stesso
3)
imporre ad entrambi i contraenti, in caso di ritardo nell'adempimento, il pagamento di una somma di denaro a titolo di risarcimento il cui importo non sia manifestamente eccessivo
4)
sancire a carico del consumatore inversioni dell'onere della prova

Domanda n. 10
Le disposizioni testamentarie a titolo universale o particolare fatte da chi al tempo del testamento non aveva o ignorava di avere figli o discendenti, sono revocate di diritto per l'esistenza o la sopravvenienza di un figlio o discendente legittimo del testatore, benché postumo o legittimato o adottivo, ovvero per il riconoscimento di un figlio naturale?
1)
Sì, salvo che il testatore abbia provveduto al caso che esistessero o sopravvenissero figli o discendenti da essi
2)
No, salvo che il testatore abbia disposto espressamente la revoca per il caso che esistessero o sopravvenissero figli o discendenti da essi
3)
Sì, anche se il testatore abbia provveduto al caso che esistessero o sopravvenissero figli o discendenti da essi
4)
No, ancorché il testatore abbia disposto espressamente la revoca per il caso che esistessero o sopravvenissero figli o discendenti da essi


User Area

 
Logout

STRUMENTI UTILI


Ti piace questo sito? Votalo in "Sullarete.it"